giovedì 7 febbraio 2019

Moldex3D CADDoctor Workflow

Moldex3D CADDoctor Workflow

Materiali compositi rinforzati con fibre

La libreria documentale Moldex3D sull’utilizzo di materiali compositi rinforzati con fibre 


L'utilizzo di materiali rinforzati con fibre (vetro, carbonio, etc..) che soddisfano sia le esigenze di leggerezza sia quelle strutturali, sono ormai una delle principali tendenze del settore a livello mondiale e costituisce ormai uno degli indirizzi principali nello sviluppo di nuovi compound.  
Moldex3D offre funzionalità di simulazione complete per i compositi più complessi e detiene anche la tecnologia e la ricerca all'avanguardia in questo campo (best-in-class technology).  


Ad esempio, iARD-RPR, un nuovo modello di orientamento delle fibre inventato da Moldex3D, rappresenta un importante passo avanti.  In questo modello teorico, sono necessari solo tre parametri per prevedere con precisione l'orientamento anisotropico delle fibre in geometrie complesse e nella simulazione dello stampaggio a iniezione. 
La tecnologia di simulazione dei compositi di Moldex3D è stata anche riconosciuta in tutto il mondo e brevettata.  Infatti, ha ricevuto brevetti statunitensi e i relativi documenti di ricerca sono pubblicati su numerose riviste prestigiose tra cui Journal of Rheology® e Polymer Composites.  
Abbiamo anche più raccolte di tali articoli ricevuti su riviste specializzate.  
Per visualizzarli, visita la documentazione tecnica di Moldex3D, la biblioteca di conoscenze per i professionisti del settore accademico e dell'industria della plastica. 
Se sei interessato alla ricerca di Moldex3D sulla simulazione di fibre e compositi, segui il portale di ricerca del Dr. Ivor Tzeng, Project Manager presso la Divisione R & S di prodotti Moldex3D, di cui di seguito hai uno stralcio --> clicca qui:
 

Capitolo 2: Smart Injection Machines e loro principi di regolazione

Industry 4.0


Simulazione dello stampaggio e Smart Manufacturing con Industry 4.0


Capitolo 2: Smart Injection Machines e loro principi di regolazione

Dal concetto di integrazione di virtualità e realtà in Industry 4.0, menzionato nel capitolo precedente, abbiamo capito che il movimento della macchina, con le sue inerzie meccaniche, è molto rilevante per la qualità del prodotto in un processo di stampaggio ad iniezione.
Per ottenere un'accurata analisi di riempimento dello stampo, dobbiamo considerare i movimenti della macchina, tra cui l'accelerazione e decelerazione della vite in fase di iniezione, la reazione della macchina nel momento in cui il riempimento si trasforma in compattamento (post- compressione).

Si aggiungono anche comportamenti di protezione della macchina per evitare che la pressione di iniezione sia troppo alta.
Attualmente, il cuore delle attrezzature di stampaggio in ambiente plastica sono le macchine a iniezione.
Una percentuale più piccola, almeno per ora, riguarda altri processi: Compressione, Gas, Inietto-compressione, ecc. fino ai processi più complessi RTM (Resin Transfer Molding), microcellulare, o SMC (Sheet Molding Compound).
Pertanto, nell'ambito di Industry 4.0, le applicazioni delle macchine intelligenti si concentrano principalmente sulla progettazione di macchine a iniezione.
Le applicazioni includono: 

1. La macchina a iniezione invia i dati di gestione della produzione;
2. Lo scambio di dati tra la macchina ad iniezione e le macchine ausiliarie periferiche;
3. La regolazione intelligente del processo di stampaggio. 

La regolazione intelligente del processo di stampaggio determina in particolare il futuro delle industrie dello stampaggio ad iniezione.
Il motivo è, fino ad ora, che lo sviluppo in questo settore si basa ancora fortemente sull'esperienza delle persone.
Va da sé che, né l'analisi del riempimento degli stampi, né le macchine intelligenti possono sostituire l'esperienza delle persone.
E’ la combinazione tecnologia+esperienza che crea le condizioni per una vera soluzione.
Tuttavia, l’insieme di tecnologia+esperienze e l’organizzazione aziendale (raccolta delle informazioni sulla produzione, gestione dei dati in ingresso ed uscita, regole e protocolli industriali) portano verso quello che possiamo definire “stampaggio automatico”.
In questo articolo, prenderemo in considerazione come i produttori di macchine a iniezione applicano le informazioni, raccolte dal processo di iniezione, per migliorare la stabilità della qualità del prodotto.

Per aumentare la stabilità della qualità del prodotto, possiamo regolare adeguatamente i parametri di stampaggio per compensare l'instabilità della qualità causata dalla variazione ambientale.
Sulla base della loro esperienza, i professionisti dello stampaggio sanno che a volte dovevano adeguare i parametri di stampaggio per compensare gli effetti della temperatura dell'ambiente al mattino e alla sera, nonché in estate e in inverno.
Il concetto di macchine intelligenti è quello di modificare direttamente le condizioni di stampaggio in ogni ciclo di stampaggio attraverso metodi scientifici.
Attualmente, quasi tutti i produttori di machine di stampaggio si stanno indirizzando su questa strada; tra questi Engel (controllo del flusso iQ), Wittmann Battenfeld (HiQ-Flow) e KraussMaffei (APC).
Prendiamo ad esempio Battenfeld HiQ-Flow, che costituisce un esempio di Applicazione di Sistema IOT (Internet of Things) --> leggi l'articolo <-- 

mercoledì 23 gennaio 2019

studio reports


Personalizzazione dei reports di simulazione Sai come personalizzare i Tuoi reports con R16 STUDIO? Dai un'occhiata qui. 



martedì 22 gennaio 2019

Video - Chemical foaming


Le capacità di simulazione di Moldex3D in ambiente schiumatura con additivi chimici

#Moldex3D La simulazione di un processo di riempimento attraverso schiumatura, in presenza di agente chimico, permette di vedere la distribuzione della densità del materiale e valutare l'aspettativa di risultato prima di andare in produzione. Learn altre informazioni ➡️ https://goo.gl/VcJahU


lunedì 21 gennaio 2019

JFK



Lecco, Italia – 21 gennaio 2019

Moldex3D ITALIA (c/o Coretech System Co., Ltd., Taiwan) e I.T.S.T“J.F.Kennedy” http://www.itiskennedy.gov.it/ di Pordenone hanno definito un MOU Memorandum Of Understanding, che permette di creare un laboratorio software Moldex3D per l’analisi e la simulazione di prodotto e di processo in ambiente materie plastiche, sia per materiali Termoplastici, sia Termoreattivi (elastomeri , gomme, siliconi ecc .. ).



La donazione varrà fino alla fine del 2020 e potrà essere rinnovata nella stessa forma o ampliata anche ad applicazioni più complesse rispetto a quelle messe oggi a disposizione.

L’attività permette di avviare sia percorsi didattici dedicati agli alunni degli ultimi anni sia percorsi propedeutici all’inserimento dei diplomandi nell’industria.

Le licenze sono in formula Site License per permette l’accesso alla classe di studenti e comprendono tutte le funzioni di simulazione Flow, Packing, Cooling e Warpage, oltre a tutti i moduli avanzati disponibili (dallo Stampaggio multicomponente e sovrastampaggio alle Fibre, dai processi Microcellulari/Foaming all’analisi degli effetti viscoelastici).

L’istituto JFK e Moldex3D svilupperanno anche programmi congiunti

Dal canto nostro ringraziamo la Prof.ssa Antonietta Zancan ed il Prof. Del Fabbro per l’opportunità reciproca di promuovere questa attività, venendo incontro anche alla richiesta delle aziende friulane di avere persone diplomate già indirizzate alle problematiche moderne che i programmi Industry 4.0 richiedono sempre di più.



MDXITA – prt2019_007- Giorgio Nava

mercoledì 16 gennaio 2019

NMM MOLD


La tecnologia NMM (Non-Matching-Mesh) di Moldex3D ora supporta l'analisi completa dello stampo.


L'evoluzione della tecnologia di simulazione di stampaggio materie plastiche è iniziata dalla simulazione di riempimento, e poi esteso a Runners e Gates e poi simulazione del sistema di raffreddamento. Successivamente, si sono aggiunti gli effetti degli inserti presenti nello stampo e, quindi, allo stampo nella sua completezza dei componenti; infatti la simulazione comprende oggi tutto l’ambiente stampo. 

Nell'odierno mercato altamente competitivo, la richiesta della simulazione completa dello stampo è sempre più frequente, poiché la qualità del progetto stampo può altamente interessare il livello qualitativo del prodotto finale. Pensiamo, ad es., la disposizione e l’efficienza del sistema di raffreddamento.  
Se la distribuzione della temperatura in una piastra dello stampo non è uniforme, i conseguenti contributi alla deformazione dello stesso stampo potrebbero creare inconvenienti gravi nel processo reale. 
Così, il livello qualitativo del prodotto finale ne risentirà. 

Lo stesso vale per una corretta individuazione delle linee di giunzione del materiale fuso e delle trappole d’aria potenziali che verrebbero a crearsi.
Il progetto dello stampo compreso le linee di separazione, le superfici di separazione, gli espulsori e carrelli messi progettati e posizionati al meglio, anche per tener conto della presenza di eventuali aree di venting, permetto di evitare anche sgradevoli incidenti come ad es. punti di bruciatura in una zona estetica della parte stampata.




Gli utenti avanzati hanno bisogno di risultati di analisi molto dettagliati, è quindi avere disponibili il massimo dell’informazione.  Tuttavia, più il modello è complesso e più è il tempo e l’attenzione che deve essere posta nella creazione della mesh d’assieme, per garantire la continuità nelle funzioni di trasferimento di calore tra i vari componenti.

Nel processo di analisi e di simulazione, la fase di pre-processamento diMoldex3D consente agli utenti di importare il modello di geometria di uno stampo nella sua interezza, e costruire dettagliati elementi mesh per ogni componente dello stampo.

Con Moldex3D R 14.0, quindi ben due anni fa, s’inizia a supportare la simulazione continua della NMM Non Matching Mesh tra la parte e l'inserto della parte. Ciò consente agli utenti di risparmiare tempo e sforzi nell'abbinamento dei vari elementi costituenti la mesh nella superficie di contatto tra gli elementi. Moldex3D R 15.0 estende la capacità di simulazione NMM alla generazione di mesh solide tra la parte, l'inserto nella cavità e base stampo. 
Nella versione più recente, Moldex3D R16, simulazione NMM comprende ulteriormente l'inserto stampo, così come i nuovi attributi piastra stampo, comprese piastre fisse e mobili stampo.

Attraverso la tecnologia NMM, la mesh solida d’assieme di un sistema stampo completo può essere generata automaticamente.