martedì 21 gennaio 2020

UNIMORE


Il programma Moldex3D per le Università e l’esperienza presso l’Università di Modena e Reggio Emilia



 

Premessa

Moldex3D ITALIA ha avviato da tempo un programma esteso che mette a disposizione un sito software, più o meno articolato, ovvero un vero e proprio laboratorio software avente come base l’utilizzo di Moldex3D in tutte le sue funzionalità e caratteristiche per i diversi processi di stampaggio sia in ambiente termoplastico, sia in ambiente RIM - Reactive Injection Molding (elastomeri, gomme, siliconi ecc.).
Questo programma è indirizzato sia alle Università sia agli Istituti Tecnici Superiori.
Tra le università troviamo il Politecnico di Torino (POLITO), Modena e Reggio (UNIMORE), Salerno (UNISA), Università delle Marche, SUPSI (Scuola Universitaria Politecnica Svizzera), l’Università di Malta, l’Istituto Tecnico J.F.Kennedy di Pordenone e l’Einaudi di Correggio. Altri Istituti ed Università si aggiungeranno e parteciperanno al programma durante il 2020.
L’obiettivo è di avviare un percorso didattico e propedeutico che permetta allo studente di elaborare un piano di studi personalizzato che comprenda l’analisi e la simulazione di processo in ambiente “plastica”.
Ad esempio, il Politecnico di Torino ha già “sfornato” nuovi ingegneri con tesi coinvolgenti Moldex3D e posizionato laureandi con stage presso Clienti Moldex3D.
Moldex3D ITALIA collabora anche con il CIS - Scuola per la Gestione d'Impresa, in cui si tengono percorsi formativi dedicati all'approfondimento di sistemi di analisi e simulazione, in particolare con Moldex3D.



L’attività


Ci siamo trovati con il prof. Francesco Gherardini che ci spiegava quello che si sta portando avanti in UNIMORE.
<<Innanzitutto ringraziamo la Moldex3D per averci messo a disposizione il software che abbiamo attivato nella sua ultima versione.
Prima di Natale abbiamo avviato due “azioni”.
La prima specifica orientata allo sviluppo di una tesi con Moldex3D; per questo motivo abbiamo attivato un tesista della triennale di ingegneria meccanica che ha iniziato una tesi sullo stampaggio ad iniezione ed a breve sarà operativo per operare in modo approfondito su Moldex3D.
A margine di quest’attività mirata, abbiamo definito un pacchetto di attività di servizio didattico presso l’ITS BioMedicale di Mirandola, dove sono docente con corsi di disegno meccanico e Cad3D.
Il project working comprende 12 studenti del secondo anno pronti per andare in stage presso le più importanti aziende del settore della zona.
E’ stato fatto un corso dedicato al processo di stampaggio, la pressa, i parametri e sul DFM design for manufacturing applicato allo stampaggio a iniezione.
L’attività con Moldex3D riguarda il fronte dell’analisi e della simulazione CAE (Computer Aided Engineering) relativa all'ambiente plastica. >>
Come avviene il coinvolgimento degli studenti?
<<Con entrambi i gruppi di studenti, inizieremo a lavorare sul software proprio questa settimana. E lo faremo accedendo in remoto alle licenze che Moldex3D ci ha messo a disposizione presso il laboratorio UNIMORE.
Con l’aiuto di Moldex3D ITALIA, vedremo poi la necessità eventuale di rendere disponibile il software anche presso ITS di Mirandola (Tel. 059 73 53 124 info@its-mirandola-biomedicale.it), coinvolgendo Clienti Moldex3D della zona, e lavorare contemporaneamente creando 4 gruppi di studenti dedicati a diverse problematiche.>>


Ci sono altre attività in programma presso l’Università?
<<Sì! Certamente >> Risponde il prof.Gherardini>> <<…con un'ultima azione che inizierà nel prossimo semestre, verrà effettuato un ciclo di tre lezioni complete sulla simulazione di stampaggio indirizzato ai nostri ingegneri del veicolo magistrali (5 anno per intenderci), nell'ambito del corso Design Methods in cui sono docente. Anche qui, partendo dal DFM Design For Manufacturing, esploreremo lo stampaggio a iniezione e poi vedremo la simulazione. Avevo pensato di chiamare Simone Malagola, di Cattini Engineering, San Martino in Rio, Vostro Cliente Moldex3D, per la parte di componenti automotive in tecnopolimero, ma potrebbe essere occasione per chiamare anche Voi direttamente, se voleste venire a farci un seminario.>>
<<Assolutamente sì! >> <<Risponde Giorgio Nava, presidente di Moldex3D ITALIA.>> <<Saremo sempre disponibili per questo tipo di attività anche attraverso i nostri ingegneri del gruppo di supporto italiano ed europeo.
---
L'Università di Modena e Reggio Emilia è un'università statale italiana, fra le più antiche d'Europa, le cui origini come Studium a Modena risalgono al 1175. L’attività comprende diversi indirizzi di laurea, in particolare quelle di Ingegneria Meccanica, Scienze Biomediche e Chimiche. www.unimore.it/ 
Riferimenti: Ing. Francesco Gherardini, Ph.D. - Università di Modena e Reggio Emilia
Dipartimento di Ingegneria "Enzo Ferrari" , Via Pietro Vivarelli 10 (int.1 edificio 27), 41125 Modena - Italia
Tel: +39 059.205.6278, Fax: +39 059.205.6126 E-mail: francesco.gherardini@unimore.it
vedi articolo -->
https://www.moldex3d.it/it/il-programma-moldex3d-per-le-universita-e-l-esperienza-presso-l-universita-di-modena-e-reggio-emilia.aspx

1 commento: